Gear - Sustainability

City Trees, gli alberi smart del futuro

By Sara Stefanovic
2 min read

Londra, Berlino e Parigi danno il benvenuto ai City Trees, gli alberi del futuro che presto vedremo nelle smart cities di tutto il mondo. I City Trees sono pannelli con piante vive che assorbono l’inquinamento come farebbero 275 alberi. Essi sfruttano il potere della natura per rimuovere il particolato nocivo e il biossido di azoto dall’aria.

City Trees: pannelli antinquinamento per la città del futuro

CityTree è una tecnologia innovativa progettata per combattere specificamente l’inquinamento atmosferico e il caldo nelle città. I primi panelli sono stati installati circa un anno fa a Leytonstone, nell’area nord-orientale di Londra. Ma poco dopo anche tante altre città d’Europa hanno deciso di “piantare” i City Trees. Tra queste Oslo, Amburgo, Parigi e Dresda.

Questi pannelli sono coperti di muschio e sono stati progettati per assorbire il biossido di azoto (NO2), rilasciando ossigeno. I “City Trees” sono delle vere e proprie foreste in miniatura capaci di assorbire l’equivalente di 275 alberi reali in termini di riduzione dell’inquinamento, creando micro-ambienti di aria più pulita a beneficio di residenti e passanti. CityTree è una tecnologia pionieristica, che occupa solo l’1% dello spazio necessario per ottenere gli stessi risultati che si otterrebbero utilizzando alberi reali.

I City Trees sono dotati di una struttura autosufficiente che contiene un serbatoio d’acqua, con irrigazione automatica e sensori di impianto tutti alimentati da pannelli solari e batterie di bordo. I diversi tipi di muschio legano le tossine ambientali come il particolato e gli ossidi di azoto producendo allo stesso tempo ossigeno. Ogni albero può ripulire l’aria da polvere, biossido di azoto e gas di ozono. L’impianto è autonomo e richiede pochissima manutenzione: i pannelli solari forniscono energia elettrica, mentre l’acqua piovana finisce in un serbatoio e poi pompata nel terreno.

La qualità dell’aria è una priorità

David Harvey, membro del Westminster City Council ha dichiarato:

Sarà affascinante vedere quale impatto avrà CityTree sull’inquinamento nell’area locale. Questo è solo un esempio della nuova tecnologia che vogliamo testare a Westminster. La qualità dell’aria è la preoccupazione numero uno per i nostri residenti. Più di un milione di persone si muovono e viaggiano per nostri quartieri ogni giorno, quindi è fondamentale fare ulteriori passi avanti per ripulire l’aria. Bisogna affrontare il problema della scarsa qualità dell’aria sia per i residenti che per i visitatori.

Questi alberi artificiali sono stati già definiti come i primi filtri biotecnologici anti-inquinamento al mondo. Oltre l’80% delle persone che vivono in aree in cui l’inquinamento è costantemento monitorato è esposto a livelli di qualità dell’aria che superano i limiti dell’OMS. E visto che entro il 2050 due terzi della popolazione mondiale sarà urbana, ripulire l’aria delle nostre città è un’urgenza.

2 min read

Next

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi