SHARE
Stories - Style - People

Aspesi: Urban Italian Charme

By Monica Camozzi
4 min read

Alberto Aspesi è stile sostanziato da un binomio inscindibile. Urban Italian. La parola charme definisce la linea oltre la quale la moda diventa iconografia.

Alberto Aspesi fondò la sua azienda nel 1969. Le camicie erano quasi un totem per il nascente marchio. Un piccolo promontorio di stile da cui piano piano  esplorare i territori dell’outerwear. Tessuti unici, anima che correva in senso opposto alle correnti dell’usuale e una convinta posizione no-logo erano i capisaldi di Aspesi. Urban Italian Charme è una definizione che rende a parole quel fascino intangibile. Lo fissarono su pellicola grandi fotografi come Peter Lindbergh, ritraendo una giovanissima Linda Evangelista a Palm Springs. O una 22enne Christy Turlington a Malibu.

Ma epiche restarono le foto pacatamente surrealiste dell’amico Robert Frank, con i suoi scatti in bianco e nero a partire dalla primavera estate 1989. Lo cita anche Simona Clemenza, amministratore delegato Aspesi insediatasi nel settembre 2019 dopo esperienze in marchi prestigiosi come Ferré, Kenzo, Karl Lagerfeld. Sotto la sua guida il marchio ha appena annunciato la scelta di Lawrence Steele come direttore creativo.

E anche lo stilista americano  concorda con noi quando dichiara che “c’è un apprezzamento della sobrietà tipicamente italiano, unito a una ricerca della durevolezza che oggi è di assoluta rilevanza. O quando dice “il valore da esplorare è il carattere umanistico: mettere al centro la persona creando vestiti che uniscano bello e utile e che siano strumenti di rappresentazione individuale”. Per questo, abbiamo scelto Aspesi come valore estetico, nomade, italiano. E abbiamo fatto qualche domanda a Simona Clemenza.

Come siete riusciti a portare avanti l’eredità di Alberto Aspesi risultando sempre attuali?

Lo stile di Aspesi è frutto di un particolare equilibrio: la costante ricerca dei migliori tessuti insieme all’aggiornamento continuo di elementi di stile che non trascendono nei trend del momento. Questi elementi sono portati avanti con continuità, non ci sono state cesure rispetto al passato e ci hanno permesso di rimanere sempre fedeli all’identità pur in un percorso di evoluzione e attenzione verso i bisogni del mercato. 

Urban Italian Charme: nel brand confluiscono sempre l’amore per l’arte e per la fotografia?

L’arte, l’architettura e la fotografia sono parte del nostro passato e presente, guidano le nostre scelte e si ritrovano nei luoghi dove vengono presentate le collezioni – dalla sede dell’Azienda, agli store. Al termine questa fase di emergenza durante la quale abbiamo dovuto sospendere tutte le attività all’interno dei nostri negozi, torneremo ad ospitare artisti ed installazioni. 

I capi più belli, più significativi dal 70 a oggi e le campagne a cui siete più legati

La field jacket, le camice in chambray e in nylon con imbottitura in Thermore, le stampe, l’Harris Tweed… questi gli immancabili del guardaroba Aspesi, che sostanziano al meglio il concetto di Urban Italian Charme. Gli scatti di Robert Frank – spontanei, intensi e profondamente veri, sono sicuramente quelli che ancora oggi sono rappresentato una grande fonte di ispirazione, oltre ad essere entrati nella storia della fotografia. 

Il nomadismo per Aspesi è  la capacità di esprimere se stessi in qualsiasi luogo del mondo ed in qualsiasi momento della giornata. Viviamo in un mondo in cui la connessione digitale ci consente di lavorare da ovunque, offrendoci un accesso totale ad ogni informazione, e al tempo senso ci fa correre il rischio di “perdere” una parte della nostra personalità, che viene necessariamente mediata dagli strumenti tecnologici. Essere nomadi per Aspesi vuol dire cogliere le opportunità che la tecnologia ci offre e al tempo stesso mantenere la propria identità attraverso un guardaroba che aiuta ad esprimere la propria personalità senza sopraffarla.

Simona Clemenza

Posts correlati dnl

Controcorrente, no logo, ma potente: una rivoluzione silenziosa che ha continuato a parlare il suo linguaggio incurante dei trend di massa. È ancora così?

Assolutamente – Aspesi rimane fedele al proprio essere, senza logo, volutamente understated. Le collezioni non seguono i trend del momento, ma una propria evoluzione che permette ai capi di poter essere attuali oggi e soprattutto negli anni a venire. 

Urban Italian Charme: Aspesi rappresenta un’iconografia italiana o richiama su di sé suggestioni internazionali?

Aspesi racconta un lifestyle tipicamente italiano, un approccio che evidenzia un’eleganza discreta, con una sottile vena di ironia. Proprio per questo ha da sempre attirato l’attenzione di clienti internazionali dal gusto più “evoluto”, ma rimane espressione di un’iconografia 100% Italiana.

Written by
Monica Camozzi
Giornalista da 25 anni, copywriter, storyteller, appassionata di avventure imprenditoriali e di nuove sfide.
SHARE
4 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi