SHARE
Entertainment - Food & Beverage

Cocktail cinematografici, scegli il tuo “cinetail”

By Sara Stefanovic
3 min read

Avete mai pensato di bervi Il tè nel deserto? sì, ma non il tè alla menta che si beve in Marocco accompagnato dai dolcetti tipici… il film di Bertolucci del 1990! Da oggi possiamo bere dei film o, per meglio dire, dei cocktail creati ispirandosi a essi. Questi cocktail cinematografici sono stati concepiti guardando film e cercano di trasmetterne l’essenza, un’esperienza transensoriale dalla vista al gusto. Voi che “cinetail” vorreste provare?

Cocktail cinematografici, che film vuoi assaporare?

I drink in realtà da molti anni sono diventati una forma d’arte, un modo per esprimersi. Si ispirano all’amore, a un’atmosfera, a un ricordo o a un momento particolare. La volontà e, molte volte, la necessità è quella di condividere un pensiero o un ricordo con l’altro. Questo lo si può fare col gusto, vi ricordate le Rossana della nonna? le potremmo usare per spiegare com’era arrivare a casa dei nonni e scartarne subito una sul divano. Un momento proustiano che possiamo condividere grazie anche a dei cocktail.

cocktail cinematografici

I Maestri del Cocktail e Carlo Dutto, in collaborazione con la Guida ai Migliori Cocktail Bar d’Italia, app gratuita scaricabile al link www.blueblazer.it/app hanno chiesto ad alcuni dei migliori bartender italiani, donne e uomini, di individuare un proprio, personale, film del cuore cui ispirarsi. Ciò che è venuto fuori è un pastiche di film e gusto, coctail cinematografici da Quentin Tarantino agli Avengers, facendo una tappa da David Lynch e Stanley Kubrick.

L’ispirazione quando viene… viene

Film che hanno ispirato l’uso di tutti gli ingredienti presenti nel mercato, ricette coniugate con cognac, tequila, whisky scozzese, irlandese, bourbon americani del Kentucky, vermouth piemontese, gin inglesi, romani e toscani, amari e bitter, ma anche vodka, ginger beer, Limoncello Pallini e Liquore Strega, per una nuova ‘geografia cinematografica del bere di qualità’.

cocktail cinematografici

Le preparazioni sono più o meno semplici, da gestire in base alla nostra esperienza con gli alcolici. Alcune ricette sono da maneggiare con cautela, altre invece ci permettono di osare con gusto. Ricette create ad hoc da bartender cinefili, per sperimentare sé stessi dietro il bancone con un occhio al Grande Cinema.

cocktail cinematografici

Prepariamoci insieme Lo Smeraldo, drink ispirato al film Sapore di mare di Carlo Vanzina (1983). Lo Smeraldo è stato creato dal bartener napoletano Ugo Acampora, vincitore del Premio Strega Mixology 2018.

Ingredienti:

  • 4,5 cl Fifty Pounds London Dry Gin infuso ai limoni scottati;
  • 2 cl succo di limone;
  • 2 cl di sciroppo di alga spirulina;
  • Falanghina carbonata

Il bicchiere più adeguato è la coppa di champagne, mentre il garnish perfetto è: crusta di alga spirulina in polvere.

PREPARAZIONE:

Con la tecnica shake & strain si versano tutti gli ingredienti, eccetto la
falanghina carbonata, all’interno di uno shaker. Si shakera per circa 10
secondi e si versa il tutto in una coppa champagne, colmando con la
falanghina carbonata.

Il drink si chiama Lo smeraldo per via del colore molto acceso che lo caratterizza. Una variante estiva e fresca del classico cocktail French 75, questo cocktail, che vede protagonista il Fifty Pounds London Dry Gin, è ispirato a Sapore di Mare di Carlo Vanzina, un grande classico della commedia all’italiana, esaltazione dell’estate.

3 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi