SHARE
Life & Work Balance - Gear - Sustainability

Il 5G creerà un mondo di Digital Nomads

By Editorial Team
4 min read

Un giorno, grazie alle reti 5G, probabilmente le aziende non avranno più uffici fisici e si creerà un mondo di Digital Nomads.

Gli uffici non serviranno più

L’interazione fisica tra i dipendenti, infatti, sarà sostituita da riunioni olografiche. Così, almeno, sostengono gli esperti. Lo hanno fatto anche durante il Transforming Industry: Creative Collaboration in a 5G World,  che faceva parte del Fast Company Innovation Festival del 2019. Il tutto si è tenuto presso il Fashion Institute of Technology (FIT) di New York City, tra il 4 e l’8 di novembre 2019.

I vantaggi delle reti 5G vanno ben oltre i soli dispositivi mobili. La tecnologia wireless promette di rendere tutto più veloce ed economico, dal cloud computing allo streaming video. Ciò significa che gli imprenditori saranno in grado di eseguire l’intera gamma del loro lavoro quasi da ovunque.

L’Italia è uno dei paesi più avanzati

«Il MiSE sta portando avanti un lungo e complesso lavoro. Questo fa sì che, oggi, l’Italia sia uno dei paesi più avanzati a livello europeo per lo sviluppo del 5G. Gli ultimi dati relativi al Digital economy and society index (Desi) posizionano l’Italia al secondo posto in Europa per il 5G».

Mirella Liuzzi, Sottosegretaria per lo Sviluppo economico

Così ha esordito la Sottosegretaria per lo Sviluppo economico, Mirella Liuzzi. Era il 13 novembre 2019 e, presso la Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, si è svolta l’audizione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle nuove tecnologie delle telecomunicazioni. Uno dei temi trattati è stato, appunto, la transizione verso il 5G.

«Sono stati finanziati progetti di sperimentazione e ricerca applicata e trasferimento tecnologico, anche in collaborazione con gli enti territoriali, relativi alle tecnologie emergenti. Tra queste: blockchain, intelligenza artificiale, internet delle cose. Il programma di supporto alle tecnologie emergenti nell’ambito del 5G si sviluppa su due assi di intervento. Il primo relativo alle tecnologie emergenti con dotazione di 40.000.000 di euro; il secondo per progetti di ricerca di sviluppo per favorire la trasformazione tecnologica di Pmi e startup innovative con una dotazione di 5.000.000 di euro».

Mirella Liuzzi, Sottosegretaria per lo Sviluppo economico

I progetti di sperimentazione riguardano diversi settori chiave per il Paese: dalla salute (diagnostica remota, ospedali di e-learning), all’industria (digitalizzazione dei processi, robotica collaborativa, catena di produzione); dal monitoraggio ambientale (ambiente intelligente, infrastrutture intelligenti), alla mobilità e alla sicurezza stradale (guida assistita, logistica, monitoraggio della superficie stradale); dal turismo e dalla cultura (visite virtuali, realtà aumentata), all’agricoltura (agricoltura di precisione, monitoraggio della produzione – basato sulla tecnologia blockchain); dalla sicurezza pubblica (sicurezza della popolazione e supporto per l’applicazione della legge), a porti e città (monitoraggio, logistica, ecc.); dall’energia (smart grid e ottimizzazioni), alle università (campus intelligente).

Sperimentazioni e test in corso nelle città italiane

«Ad oggi, sono pervenute proposte progettuali da parte di alcune amministrazioni comunali. Nello specifico: Torino, Genova, Milano, Modena, Prato, L’Aquila, Matera, Roma e Catania, cui si aggiungono le manifestazioni di interesse pervenute dai Comuni di Napoli a Bari. I progetti mirano a coniugare le competenze scientifiche delle Università e degli enti di ricerca alle esigenze del tessuto imprenditoriale e dei cittadini. L’obiettivo è assicurare uno spazio fisico e le risorse necessarie per lo sviluppo di idee di impresa. É necessario implementare nuove tecnologie attraverso le potenzialità che caratterizzano le reti 5G. Le conoscenze acquisite verranno poi riutilizzate a beneficio di tutti».

Mirella Liuzzi, Sottosegretaria per lo Sviluppo economico

Le reti 5G creeranno un mondo di Digital Nomads

«Le reti 5G creeranno un mondo di nomadi».

Theodore Schachter, presidente della pubblicità e del marketing della FIT e fondatore della società di marketing Wolf Prey Advisors

Ha affermato Theodore Schachter, presidente della pubblicità e del marketing della FIT e fondatore della società di marketing Wolf Prey Advisors.

Allo stesso tempo, l’adozione diffusa del 5G faciliterà la collaborazione e la creazione di comunità (virtuali) da parte degli imprenditori.

Photo by Alireza Badiee on Unsplash

Il settore della vendita al dettaglio ha l’opportunità di sfruttare i miglioramenti dei dati dei clienti offerti dalla tecnologia migliorata.

«Permetterà all’esperienza reale di competere finalmente con l’esperienza online. AR, VR e 5G consentiranno ai negozi di conoscere l’acquirente nel contesto. Ad esempio, perché stanno acquistando? Stanno acquistando per un primo appuntamento, un anniversario?».

Theodore Schachter, presidente della pubblicità e del marketing della FIT e fondatore della società di marketing Wolf Prey Advisors

Tuttavia, un maggiore accesso ai dati dei clienti, probabilmente, porterà a maggiori preoccupazioni in termini di sicurezza e privacy.

«La rete sarà più veloce del nostro cervello».

ha dichiarato Michael Caralis. Il direttore delle vendite pubbliche e delle operazioni di Verizon ha definito il 5G la quarta rivoluzione industriale che ottimizzerà la produzione per i rivenditori. Ha poi concluso che:

«Aggiungendo capacità e funzionalità alla tecnologia si riducono i costi e tutto si può connettere in modo sempre più semplice»,

4 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi