SHARE
Entertainment - Style - Gear

James Bond e Omega: No time to die

By Editorial Team
5 min read

Fin dal 1995, così come nel prossimo futuro, in tutte le sue apparizioni cinematografiche James Bond indossa un Omega Seamaster.

«Ho sempre fumato e bevuto e amato troppo. In effetti ho vissuto non troppo a lungo, ma troppo. Un giorno il granchio di ferro mi agguanterà. Allora sarò morto per il troppo vivere».

Ian Fleming

Ian Fleming ha intrecciato realtà e finzione, come raramente è successo nella storia della narrazione moderna, per creare la leggenda di James Bond. É impossibile, infatti, comprendere la più famosa spia letteraria senza conoscere l’avventurosa vita del suo creatore. Ian Fleming e James Bond intrecciano intimamente il proprio essere. Realtà e finzione si fondono come raramente è successo nella storia della narrazione.

James Bond, questione di stile ed eleganza

Tra i tanti tratti che Fleming proietta su questo suo alter ego letterario vi è il gusto per lo stile e l’eleganza. Quasi tutti identificano Bond con le affascinanti caratteristiche di Sean Connery, anche se le tracce dell’ironia di Roger Moore sono sempre apprezzate.

«La valigia era una Revelation di cinghiale usata, che un tempo doveva essere costata molto cara. Il contenuto si addiceva perfettamente all’aspetto esterno: un abito da sera; un abito pied-de-poule bianco e nero per la campagna e il golf; scarpe da golf Saxon; un vestito blu scuro in tropicale uguale a quello che Bond indossava; qualche camicia di seta bianca e qualcuna sportiva di color azzurro scuro, con le maniche corte e il colletto chiuso».

Non si può certo tralasciare il modello australiano George Lazenby, un tempo James Bond in On Her Majesty Secret Service (1969). Timothy Dalton, ad esempio, con il suo sguardo gelido e il suo aspetto malinconico, è stato il più fedele prodotto dello spirito di Ian Fleming. Pierce Brosnan, invece, ha rappresentato James Bond come un raffinato signore, riscoprendo lo stile e il gusto per il classico. Eccoci all’era Craig, che ha attualizzato 007 per scrittura, ritmo, narrazione e struttura dei personaggi, sempre più liquidi e immotivatamente appariscenti. I tempi cambiano e anche i miti si devono adeguare al mercato. Dalle camicie su misura Turnbull & Asser degli anni ’60, agli sguardi accattivanti degli anni ’70/’80; dalla mise impeccabile firmata da Brioni, agli odierni abiti su misura di Tom Ford, si può affermare, senza alcun timore di smentita, che la moda e gli attori cambiano, ma il fascino di James Bond rimane intatto.

La scelta dell’Omega Seamaster

Molti sanno benissimo quali orologi James Bond ha indossato negli ultimi cinquant’anni. Alcuni marchi e modelli sono addirittura diventati famosi proprio grazie all’agente 007. 

James Bond

Fin dal 1995, ad esempio, in tutte le sue apparizioni cinematografiche, James Bond indossa un Omega Seamaster. Lindy Hemming, la costumista da Oscar, si è occupata in persona della scelta dell’orologio di 007 per GoldenEye (1995).

«Mi sono detta che il Comandante Bond, uomo della marina, sommozzatore e discreto gentleman di mondo, avrebbe indossato il Seamaster con il quadrante blu».

Il debutto di Pierce Brosnan in GoldenEye segnò, appunto, l’inizio della gamma di modelli Omega Seamaster al polso di 007. Brosnan indossa una versione al quarzo del Seamaster Professional 300M in GoldenEye e la versione automatica dello stesso modello in Il domani non muore mai (1997). È lo stesso orologio che Brosnan indossa nei suoi ultimi due film nel ruolo di James Bond: Il mondo non basta (1999) e La morte può attendere (2002).

James Bond

OMEGA e 007 sono apprezzati per il loro stile, il loro spirito avventuriero e la loro affidabilità – sono fatti l’uno per l’altro.

Omega, con il passare degli anni, ha creato alcuni esemplari molto speciali in edizione limitata, le cui caratteristiche particolari celebrano 007 e la tradizione di una saga che ha ridefinito un intero genere cinematografico.

James Bond

Daniel Craig interpretò Bond per la prima volta in Casino Royale (2006). 007 sconfigge Le Chiffre al tavolo da gioco indossando un Seamaster Diver 300M Co-Axial. Una versione aggiornata dell’orologio utilizzato da Pierce Brosnan nei panni di 007. Il secondo, invece, è un Seamaster Planet Ocean 600M Co-Axial.

James Bond

In Quantum of Solace (2008), Bond cerca vendetta per la morte di Versper Lynd. La sua indagine lo conduce a Dominic Greene, che specula sulla scarsità di risorse idriche. 007 sceglie un Seamaster Planet Ocean 600M Omega Co-Axial con quadrante e lunetta classici neri.

Il passato bussa alla porta di Bond in Skyfall (2012), un film pervaso di riflessioni sulla caducità della vita e pieno di azione. 007 si affida a un Planet Ocean 600M e a un più elegante Aqua Terra, entrambi animati da calibri OMEGA Co-Axial.

James Bond

Omega Seamaster per un ex comandante della Marina britannica

Un ex comandante della marina non poteva non scegliere un Seamaster. In Spectre (2015), Bond ne indossa ben due: Omega Seamaster 300 SPECTRE Limited Edition, impreziosito da un’esclusiva lancetta “lollipop” dei secondi e cinturino nero e grigio NATO, e Omega Aqua Terra 150m, un eccezionale modello dal quadrante blu, celebrazione della ricca tradizione marittima di Omega e del passato militare di Bond.

Ispirandosi al grado e alle decorazioni di James Bond, Omegaha realizzato l’orologio Commander’s Watch. In richiamo alla Marina Britannica, il segnatempo presenta accenti bianchi, blu e rossi – i colori del corpo militare – per un look deciso e al contempo raffinato.

James Bond

James Bond e Omega: un matrimonio consolidato

Per celebrare l’ormai consolidata collaborazione con James Bond, Omega ha creato il segnatempo Seamaster Diver 300M in Edizione Numerata presentato all’interno della sua valigia firmata Globe-Trotter™. L’orologio da 42 mm in platino e oro è corredato da un cinturino in pelle nera con cuciture platino ed è impreziosito da una placca in platino e oro sul lato della cassa recante il numero dell’Edizione Numerata.

Presenta un anello della lunetta in ceramica nera con scala in rilievo positivo e un quadrante in smalto nero dal design a canna di pistola a spirale in oro bianco 18K. Il centro del motivo misura esattamente 9 mm di diametro. L’oro bianco 18K è utilizzato anche per le lancette, gli indici e l’emblema della famiglia Bond a ore 12.

Altre peculiarità di questo segnatempo sono il logo 007 a ore 7 sulla minuteria in smalto bianco e il numero 50 nascosto sull’indice in Super-LumiNova a ore 10, riferimento al 50° anniversario del film Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà (1969). Sul fondello in vetro zaffiro è visibile l’emblema della famiglia Bond inciso al laser, riempito di platino e rifinito con un’esclusiva incisione a mano. All’interno, batte il calibro Omega Co-Axial Master Chronometer 8807. È inoltre corredato da un secondo cinturino in caucciù nero.

5 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi