SHARE
Food & Beverage

L’uomo di pan di zenzero

By Editorial Team
4 min read
pan di zenzero

La storia delll’omino di pan di zenzero non è propriamente una fiaba di Natale. Possiamo comunque associarla a questa festa, la più amata dai bambini, perché il biscotto animato che ne è protagonista, è un classico dolcetto (gingerbread) che, nei paesi anglosassoni, viene preparato proprio durante il periodo natalizio. Siamo ormai abituati a vedere il pan di zenzero in tavola, accanto a una tazza di tè, oppure appeso all’albero di NataleGingerbread cookies è il nome della ricetta anglosassone. Certo è che questi famosi biscotti sono diventati il simbolo del Natale in molti paesi.

La leggenda dell’uomo di pan di zenzero

C’era una volta una vecchina che un bel giorno decise di cucinare un biscotto di pan di zenzero a forma di omino. Quando però la cottura era quasi terminata la vecchina sentì una vocetta arrivare dalle profondità del forno: «Mammina che caldo che fa qui… Fammi uscire!». La vecchina incuriosita aprì il forno e vide un biscotto a forma di omino scappare gridando: «Corri pure, tanto non mi prendi, sono l’omino di pan di zenzero!». Tutte le urla della vecchina al suo indirizzo furono inutili.

pan di zenzero

Nella sua fuga l’omino di pan di zenzero incontrò una mucca che, non appena lo vide, cercò di mangiarlo, ma lui continuò a fuggire, dicendo con un tono quasi cantilenante: «Corri pure tanto non mi prendi, sono l’omino di pan di zenzero!». Ben presto, alla rincorsa dell’omino di pan di zenzero, c’erano non solo la vecchina e la mucca, ma anche un cavallo e un maiale, tutti con l’acquolina alla bocca. L’omino canticchiava correndo: «Correte più che potete, tanto non mi prendete, sono l’omino di pan di zenzero!».

Posts correlati dnl

A un certo punto, però, si trovò davanti a un fiume. Una volpe si avvicinò e si offrì di aiutarlo a fuggire, trasportandolo sul suo dorso fin sull’altra sponda. L’omino di pan di zenzero, tutto felice, saltellando e ringraziando la volpe, le montò sul dorso. Arrivati a metà del fiume la volpe disse al biscotto: «L’acqua sta diventando un po’ profonda e tu ti scioglierai se ti bagni, arrampicati sul mio naso così sarai al sicuro». L’omino di pan di zenzero fece come gli aveva detto la volpe e quest’ultima se lo pappò in un sol boccone.

pan di zenzero

Da questa storia ne nacquero moltissime altre, differenti da paese a paese, spesso con risvolti inquietanti, come nella fiaba ungherese The Little Dumpling. Qui il protagonista, una sorta di gnocco di pane, non viene mangiato, ma divora le persone che incontra durante la sua fuga, fino a quando un guardiano di maiali riesce con il suo coltello a liberare dalla pancia della strana creatura tutti i poveri malcapitati, che tornano a casa vivi e vegeti.

La ricetta

La storia degli omini di pan di zenzero è tristissima, comincia in un forno e finisce in bocca a un’astuta volpe. Perciò ci limiteremo a proporvi la ricetta tradizionale di questi deliziosi biscotti la cui particolarità è data dalla presenza di melassazenzerocannella e chiodi di garofano.

pan di zenzero

Ingredienti:

Per circa 35-40 biscotti:

  • 300 g di farina 00
  • 130 g di burro freddo di frigo
  • 80 g di zucchero a velo
  • 80 g di melassa (o miele scuro)
  • 1 tuorlo
  • bicarbonato (2 cucchiaini rasi da caffè)
  • 2 g di zenzero in polvere
  • 2 g di cannella in polvere
  • 1 e 1/2 g di chiodi di garofano in polvere
  • 1 g di noce moscata in polvere
  • pizzico di sale

Per la ghiaccia reale:

  • 1 albume
  • 150 g di zucchero a velo
  • qualche goccia di succo di limone

Procedimento:

  1. Per preparare i biscotti pan di zenzero, raccogliere nella ciotola della planetaria (in alternativa va bene anche il mixer) la farina e il burro tagliato a cubetti. Lavorare a bassa velocità con la frusta fino a ottenere un composto sabbiato. Unire la melassa, il tuorlo, lo zucchero, le spezie, il bicarbonato e il pizzico di sale. Impastare il tutto, sempre come indicato, fino a ottenere una pasta omogenea e priva di striature di burro. Avvolgere nella pellicola alimentare e far riposare 1 ora in frigorifero.
  2. Prelevare l’impasto dal frigorifero e stenderlo con il mattarello su una spianatoia appena infarinata, portandolo a uno spessore di 4 mm. Con i tagliabiscotti scelti ricavare le sagome dei biscotti pan di zenzero.  
  3. Disporre i biscotti opportunamente distanziati su più teglie rivestite di carta forno (in cottura cresceranno un po’) e cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 12-13 minuti. Sfornare e, quando saranno abbastanza duri da essere spostati senza romperli, trasferirli su una griglia da pasticceria e far raffreddare completamente. Nel frattempo preparare la ghiaccia reale: iniziare a montare l’albume e, quando compare la schiuma iniziale, cominciare ad aggiungere lo zucchero setacciato un po’ alla volta continuando a montare.
  4. Unire anche le gocce di limone (ne dovrebbero bastare 4-5, ma comunque regolatevi in base alla consistenza della ghiaccia). Trasferitela all’interno di una sac a poche e conservarla in frigorifero fino al momento del bisogno. Quando i biscotti di pan di zenzero saranno giunti a temperatura ambiente decorarli a piacere praticando un foro di 1 mm nella tasca da pasticceria.
4 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi