SHARE
Life & Work Balance

Mobilità urbana: ore per andare al lavoro

By Monica Camozzi
3 min read

La mobilità urbana non è ancora smart.

A Parigi si cammina tantissimo, a New York si impiegano mediamente 52 minuti per raggiungere il luogo di lavoro, a Roma il mezzo pubblico si attende con una media di 16 minuti per fermata. Sono i risultati forniti da Moovit,la app per la mobilità urbana che gira su sistema  Android e Ios. Moovit permette, grazie alla localizzazione tramite GPS, di individuare e conoscere gli orari e i tragitti dei vari mezzi di trasporto pubblico disponibili, dal bus alla metro treni compresi. E consente di tracciare itinerari ottimali, anche con modalità customizzate on demand. Utilizzata in oltre 2.500 città e più di 82 paesi del mondo, Moovit ha tutti i requisiti per fare indagini fondate sulla mobilità urbana.

Una piccola analisi sulla mobilità urbana nel mondo

Fra le 99 aree mondiali appena analizzate in 25 nazioni differenti,  ne sono state isolate otto con caratteristiche simili.  Roma e il Lazio, Milano e la Lombardia, Londra, Parigi, Berlino, Madrid, Barcellona, New York e il New Jersey. I dati sono rilevati dagli spostamenti effettuati dai pendolari con tutti gli operatori del trasporto pubblico nelle rispettive aree. Quindi autobus, tram, metropolitane, linee extraurbane e linee ferroviarie regionali.  Per la prima volta il report include anche i mezzi di micro-mobilità urbana condivisa come il bike sharing e scooter sharing cittadino. 

Ed ecco il report mobilità urbana 2019

I cittadini di New York, Roma e Lazio e Parigi impiegano mediamente 52 minuti per raggiungere il proprio luogo di lavoro o di studio da quando escono di casa a quando arrivano a destinazione. Nell’area di Milano e della Lombardia sono 43 i minuti medi impiegati, così come nell’area di Berlino. 46 i minuti registrati a Madrid mentre solo 36 a Barcellona.

Roma e il Lazio, con 16 minuti di attesa media, risulta essere – tra le otto aree confrontate – l’area con l’attesa maggiore alla fermata del trasporto pubblico. A seguire l’area di New York con 12 minuti, 11 a Madrid, Parigi e Berlino, 10 a Londra e 9 minuti a Milano e in Lombardia e a Barcellona. 
Il 26% dei pendolari residenti a Parigi cammina per oltre 1km ogni giorno, il 25% a New York, il 21% a Milano e in Lombardia. Il 18% a Berlino, Londra e Barcellona, il 17% a Roma e nel Lazio e solo il 15% a Madrid.
I chilometri medi percorsi da casa al luogo di lavoro o studio ogni mattina da un pendolare a bordo di un mezzo del trasporto pubblico sono circa 11 a Parigi, Londra e Madrid. 10 a  New York, 9 a Barcellona e Berlino. In Italia la  media è più bassa: 8 a Milano e in Lombardia, 7 a Roma e nel Lazio.

Usare Moovit è semplicissimo e renderà il vostro percorso giornaliero più semplice, potendo scegliere di affidarvi a un sistema di aggiornamenti in tempo reale sullo stato delle linee preferite, godendo del supporto dei principali mezzi pubblici in tutto il mondo. Time Pro consente di localizzare i veicoli in tempo reale, incluse le attese alla fermata. In più il sistema consente di integrare modalità di acquisto biglietti online. 

6,3 miliardi in ricerca e innovazione per le smart cities previsti dal programma europeo Horizon

6,3 miliardi di euro per ricerca e innovazione dei trasporti sono le risorse del programma europeo Horizon 2020, Smart, green and integrated transport. Le aree d’intervento del programma sono gli elementi chiave per lo sviluppo di città progettate in modo intelligente: infrastrutture di trasporto, mobilità urbana, logistica, sistemi di trasporto intelligenti, sviluppo di applicazioni dedicate ai cittadini.

Milan guadagna il titolo di città smart

In Italia, Milano si conferma per il sesto anno consecutivo la città più smart d’Italia, seguita da Firenze e Bologna. Dati che provengono dall’ ICityRank 2019, il rapporto annuale di FPA (gruppo Digital360) che fotografa la situazione delle città italiane più intelligenti e sostenibili. Su scala nazionale si posizionano bene anche Bergamo, Trento, Parma, Modena e Reggio Emiliamentre restano indietro le città del Sud: le ultime venti in classifica sono tutte meridionali. Romasi conferma 15esima.

Written by
Monica Camozzi
Giornalista da 25 anni, copywriter, storyteller, appassionata di avventure imprenditoriali e di nuove sfide.
SHARE
3 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi