SHARE
Music

Monday Song con Anderson.Paak

By Stefano Nappa
3 min read

Anderson.Paak è l’ultimo artista che ci accompagnerà nell’ultimo lunedì di questo 2020. La nostra playlist oggi deve avere un brano che ci aiuti a ripartire da questa situazione di stallo, sia a livello emotivo che a livello finanziario.

La storia che oggi andiamo a toccare con le note giuste ha dell’assurdo. Anderson.Paak dopo un infanzia travagliata e vissuta persino da senza tetto, si è ritrovato a fare tour mondiali col tutto esaurito.

L’ultima volta in Cina e in Giappone fu scortato da 5 macchine e 8 moto della polizia per raggiungere il luogo del concerto. Successe solo per i Beatles e Michael Jackson.

Anderson.Paak

Prima di arrivare a tutto ciò però siamo passati da vari episodi, non del tutto felicissimi. All’età di sette anni, Paak, ha assistito al padre che abbandonava a terra nella cucina la madre, in un lago di sangue dopo averla picchiata ripetutamente. Ovviamente il padre dopo l’arresto è scomparso del tutto.

Dopo non esser più riusciti a pagare l’affitto di casa per mesi, diventò un senza tetto. Insieme alla madre e alla sorellina piccola, furono salvati dalla strada grazie a un chiosco di fragole. Riuscirono a coltivare alcune piante in zone nascoste della città.

Tutti i ristoranti della zona di Oxnard si rifornirono dalla madre che riuscì a pagare finalmente l’affitto di una nuova casa.

Anderson.Paak

Nell’arco di pochi anni iniziarono a curare la distribuzione delle fragole in gran parte della California. Arrivò per la madre anche l’amore e con Anderson.Paak, andarono a vivere in una villa con 5-6 stanze da letto giganti. Prima di tutto ciò camminava con un solo paio di scarpe prese al mercatino dell’usato, scarpe da ambidestro visto che erano scoppiate.

Posts correlati dnl

A quel punto arrivarono le prime Nike Air Jordan, strumenti di varia natura come la batterie e i primi episodi di corteggiamento da parte del panorama musicale.
Tutto molto bello, peccato che poi arrivò l’uragano Nora che distrusse tutto il raccolto, facendo andare in bancarotta l’intera azienda.

Toccò vendere la casa, lasciare senza lavoro ogni dipendente e scappare a Las Vegas con gli ultimi spicci rimisti lasciando debiti ovunque. Vinsero tutto quello che si poteva vincere in tre giorni, sia nei casinò che nelle scommesse finendo a vivere per mesi nella suite più costosa del Hotel Plaza.

Tutti felicissimi fino a quando non arrivò il fisco che mise agli arresti sua madre e il compagno, qui sfortunatamente, Anderson.Paak si ritrovò di nuovo in strada e stavolta anche con la compagna incinta.

Il lavoro arrivò con alloggio in una piantagione di marijuana a Santa Barbara per scopi medici, riuscì a pubblicare il suo primo EP che purtroppo non riscosse molto successo.

Perse il lavoro per vari problemi, tra cui delle date di concerti dove accompagnava il suo migliore amico Dumbfounded, rapper già con un po’ di dischi all’attivo. La prima svolta però arrivò come ghost producer e collaboratore nel primo album solista di Shafiq Husayn dei Sa-Ra Creative Partners che gli diede vitto e alloggio per un anno.

Iniziò a fare collaborazioni in giro per Los Angeles e la sua personalità infiammò i locali della zona. La sua voce e la sua creatività sul palco spinse Dr. Dre ad una chiamata pronunciando delle semplici parole senza attesa di risposta.

Dopo la pubblicazione di Venice, il suo primo album solista, arrivò la collaborazione con Dr.Dre che lo incluse in 6 brani nel suo attesissimo album Compton.

L’album Malibù è un capolavoro, ha invertito il processo e trasformato il suono soul e rock in un mix di funk, jazz e hip-hop con l’R&B.

Gli altri due dischi prodotti interamente da Dre come Oxnard e Ventura, sono la conferma di un artista tra i migliori di sempre.

Primo in classifica, views mai registrate prima e soprattutto un consenso dal pubblico quasi beatlesiano.

Siamo stati ad un suo concerto e vi auguriamo di andarci il prima possibile perché vi trasmetterà la carica giusta che servirà in questo 2021.

3 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi