Food & Beverage - Goods

Nio, mixologist a domicilio

By Monica Camozzi
4 min read

Nio nasce dal classico tavolo con intorno quattro amici, una sera d’inverno. «A fine cena, cosa beviamo?» Il solito limoncello, il solito amaro, o… un cocktail ben fatto? È così che ci siamo inventati Nio e lo abbiamo reso realtà.

Alessandro Lo Presti, marketing manager Nio

Sapevate che l’Old Fashioned nasce a fine 800 al Waldorf Astoria di New York?

E che i Bitter venivano usati per curare malattie? Avete mai provato il Milano Torino a base di Vermouth e Bitter? Storia e papille gustative fanno faville con Nio, meravigliosa miscellanea (è il caso di dirlo!) di competenze e passione che porta i migliori cocktail del mondo a casa vostra. Italia, Regno Unito e ora anche Francia, Germania, Spagna, Giappone, Australia e Nord Europa! Mixologist a domicilio con le dosi perfette e la procedura asseverata dai fondatori e dal numero 45 al mondo nella classifica bartender, Patrick Pistolesi, anima del Drink Kong di Roma. 

Nio, mixologist a domicilio per gli appassionati di whisky

Naturalmente, l’Old Fashioned è mito. Definito unforgettable, nasce a New York a fine Ottocento presso l’hotel Waldorf-Astoria, un conosciutissimo albergo di lusso. 

Nio

Il colonnello James Pepper, membro del Pendennis Club di Louisville era un habitué del Waldorf. Aveva assaggiato un drink molto simile all’Old Fashioned, inventato per lui che era amante del whiskey old style. Giunto all’Astoria, insegnò al barman la ricetta che avevano ideato per lui al Pendennis dando vita ad un cocktail che ha fatto la storia. Ma Nio va oltre e suggerisce sapori che si scelgono per affinità elettiva: Il Rich Bulleit Bourbon che incontra il caratteristico sapore del limone per un rinfrescante cocktail di whisky in Whiskey Sour. Oppure il Boulevardier, dove il Bulleit Bourbon aggiunge un ricco calore a questo sofisticato cocktail agrodolce.

La lite sulle origine del whiskey

Il whiskey è considerato il distillato ideale per riflettere! Scozia e Irlanda si contendono da sempre le sue origini: la rivalità fra Scotch Whisky e Irish Whiskey è ancora oggi molto accesa, sebbene negli ultimi decenni i distillati giapponesi e quelli americani abbiano conosciuto un grande successo. Ma chi l’ha inventato? 

Nio

Gli scozzesi affermano di esserne gli inventori, come d’altronde anche gli irlandesi. Secondo gli storici, i primi a fabbricarlo nel 500 d.C., furono i vichinghi gaelici, che dominavano su gran parte del Mare d’Irlanda e della Scozia occidentale.

Non diamo solo una composizione da miscelare con il viatico di Patrick Pistolesi, ma garantiamo un’alta selezione degli  ingredienti. Il tutto è studiato per essere servito nel classico  tumbler, infatti il cocktail una volta versato  arriva esattamente a bordo. Il pack è riciclabile, con  cartone FSC e plastica per il 45% a base vegetale.

Alessandro Lo Presti, marketing manager Nio

Posts correlati dnl

Nio

Sapevate che il Bitter era medicale e adesso è magia?

I nostri mixologist a domicilio ci fanno anche edutainment! I Bitter ad esempio venivano utilizzati per curare le numerose malattie che affliggevano i popoli nell’era antecedente la scoperta della penicillina. L’alto contenuto di alcol, infatti, garantiva una completa estrazione dei principi attivi delle botaniche volti a lenire i malanni. I Bitter trovano la loro base nelle radici, cortecce, spezie, semi ed altri ingredienti erbacei o vegetali. Molti lo definiscono come una bevanda spiritosa ottenuta da varie droghe vegetali, usata, per le sue proprietà eupeptiche, come aperitivo; se più ricca di alcol, come digestivo.

Per una migliore degustazione, si consiglia di bere il cocktail ad occhi chiusi! Si suggerisce caldamente di assaporare il Milano Torino, un classico cocktail italiano agrodolce con Vermouth Cocchi e Bitter Campari che sta alla base di buona parte dei Bitter italiani. 

La miscela di zucchero, acqua e limone (noi usiamo acido citrico per consegnare il cocktail a casa) permetteva ai marinai di non ammalarsi durante le traversate. Vi era anche un liquore ottocentesco leggendario, che prometteva innamoramenti subitanei alle dame. La nostra missione è espandere la cultura del bere bene, che già esiste

Alessandro Lo Presti, marketing manager Nio

Nio, mixologist at home: l’aperitivo ideale con Acqua di Parma

Nio

Ora che arriva la primavera, risulta perfetta una delle tante edizioni speciali di Nio Cocktails: nato in collaborazione con Acqua di Parma, l’aperitivo in terrazza ideale! Il kit prevede una candela a base di spezie agrumate e il necessario per realizzare l’iconico Negroni e l’elegante Cosmopolitan. I nostri Mixologist a domicilio hanno pensato a tutto, tu devi metterci bicchieri e ghiaccio… e vivrai l’autentico aperitivo italiano.

Written by
Monica Camozzi
Giornalista da 25 anni, copywriter, storyteller, appassionata di avventure imprenditoriali e di nuove sfide.
4 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi