SHARE
Food & Beverage - Destinations

Pizza al taglio: rigorosamente camminando

By Editorial Team
2 min read
pizza

La pizza al taglio romana, infornata in grandi teglie rettangolari, è una specialità da consumare rigorosamente camminando.

La pizza al taglio è una fetta di pizza preparata secondo tradizione romana. La ricetta della capitale prevede un impasto croccante basso, diverso da quello usato a Napoli, ben lieviato, elastico e dai bordi alti. Le due versioni classiche sono la bianca, senza altro condimento che l’olio, e la rossa, al pomodoro. Chiaramente, la pizza romana può anche essere condita in altri modi: patate e rosmarino; salsiccia e spinaci; carciofi; cime di rapa. Non c’è limite alcuno alla fantasia di chi cucina. La cosa importante è l’impasto.

Dove nasce la pizza?

Tutte le pizze hanno origine dai pani non lievitati dall’antichità, di cui greci e persiani rivendicano la creazione. Sono stati gli italiani, però, a trasformare la pizza in un’opera d’arte. Benché gli ingredienti siano semplici, non è facile trovare una pizza perfetta. Servono, infatti, un forno a legna e materie prime di ottima qualità. La pizza al taglio nacque negli anni ’50 da qualche fornaio intraprendente. Sebbene oggi si trovi in molte versioni, quella bassa e friabile rimane la preferita.

pizza

La buona pizza si riconosce dall’impasto

La buona pizza si riconosce dall’impasto. Solo i maestri sanno creare qualcosa che lascia senza parole al primo morso. Evitate, quindi, le pizzerie dove l’impasto è alto e spugnoso. Andate in cerca di quelle con i clienti in fila fuori dalla porta, in attesa di gustare questa croccante meraviglia. L’odore è inebriante, l’attesa una tortura. Il pizzaiolo taglierà il vostro pezzo, lo peserà e ve lo porgerà avvolto in un pezzo di carta, come un panino. La crosta è friabile, il condimento abbondante. Non formalizzatevi troppo, la pizza al taglio va divorata finché è calda e cercando di mantenere un po’ di autocontrollo.

Ingredienti:

  • 30 g di lievito di birra
  • 1/2 l di acqua tiepida
  • 1 cucchiaio e 1/2 di sale
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, più altro per ungere le teglie
  • Condimento a piacere

Procedimento:

  1. Sciogliere il lievito in metà dell’acqua.
  2. Unire tutti gli ingredienti per l’impasto fino a ottenere un composto soffice.
  3. Lavorare a lungo, a mano o con impastatrice elettrica, finché il panetto avrà una superficie liscia e omogenea.
  4. Trasferire l’impasto in una ciotola unta d’olio. Coprire e lasciar riposare in un luogo tiepido finché raddoppia di volume.
  5. Ungere lievemente le teglie e preriscaldare il forno a 220°C.
  6. Su un piano infarinato dividere l’impasto in quattro parti. Stendere ciascuna parte in una teglia, senza farla strabordare.
  7. COndire le basi con una generosa dose d’olio extravergine. Aggiungere gli altri ingredienti scegliendo i vostri preferiti e personalizzando ogni pizza. Infornare per 15 minuti o finché l’impasto non risulterà dorato e croccante.
pizza
2 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi