SHARE
Life & Work Balance - Events - Gear - Sustainability

STEM in the City: Milano e OSN per Hack@MI

By Editorial Team
4 min read

HACK@MI sarà il primo hackathon per laureati e laureandi in materie STEM(A) [STEM + Arte] dedicato a un futuro smart e sostenibile organizzato da una città italiana. Si terrà ad aprile, mese dedicato alle STEM(A). Presterà particolare attenzione al tema della sostenibilità e al problema della parità di genere (Gender Gap), per favorire la commistione delle competenze STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) con quelle sviluppate durante percorsi di studio in ambito umanistico.

STEM in the City: Milano e Open Search Network per Hack@MI

Open Search Network, società italiana con sede a Londra, a seguito del successo ottenuto dall’hackathon organizzato nell’ambito del C1A0 EXPO 2019 (Artificial Intelligence Exposition Genova 15 e 16 novembre 2019), annuncia di aver raggiunto l’accordo con il Comune di Milano per HACK@MI, il primo hackathon per STEM(A) dedicato a un futuro smart e sostenibile organizzato da una città italiana.

HACK@MI accompagnerà tutta la rassegna #STEMintheCity 2020 SOSTENIAMO IL FUTURO fino alla serata conclusiva, in cui si terranno le premiazioni della competizione.

#STEMintheCity 2020 prenderà il via ad aprile, riconosciuto a livello internazionale come il mese delle STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics). Il palinsesto formativo sarà articolato e ricco di contenuti. Coinvolgerà gli studenti di ogni ordine e grado del Comune di Milano e di Città Metropolitana fino agli studenti universitari neo-laureati.

Maratona STEM

La manifestazione culminerà nella Maratona delle STEM, dal 27 al 29 aprile 2020. Tre giorni dedicati alla promozione delle STEM organizzati e gestiti direttamente dal Comune di Milano in collaborazione con i partner selezionati, tra cui OSN.

La tre giorni sarà inaugurata da un grande evento di apertura e proseguirà tra corsi di formazione, incontri di role modeling, mostre e spettacoli.

Final Data Challenge di HACK@MI

Il 28 aprile 2020 si terrà la Final Data Challenge di HACK@MI. Sarà una maratona di 24 ore che concluderà il primo hackathon per STEM(A) dedicato a un futuro smart e sostenibile organizzato da una città italiana.

HACK@MI, per la prima volta, farà convergere l’analisi matematico-scientifica dei dati e l’approccio etico-umanistico verso la risoluzione di problemi legati alla sostenibilità.

Le premiazioni di HACK@MI si terranno durante la serata istituzionale che concluderà il mese delle STEM, giunto alla quarta edizione; in costante crescita di pubblico e interesse.

Sostenibilità e gender gap

L’edizione 2020 si focalizza sulla sostenibilità. Il tema è di cruciale interesse per tutta la società.

#STEMintheCity 2020 vuole contribuire a generare maggiore consapevolezza sugli scenari che riguardano la sostenibilità ed essere opportunità di analisi, studio e dibattito. Le discipline STEM, infatti, sono fra le direzioni che le nuove generazioni possono intraprendere per perseguire un cambiamento positivo verso un’economia e una società sostenibili. In tal senso, l’unione delle STEM alle discipline umanistiche costituisce un ulteriore punto di forza del progetto targato Opens Search Network e Comune di Milano.

Particolare attenzione verrà data al problema della disparità di genere. Il Gender Gap, infatti, è una questione ancora aperta.

I dati 2019 dell’ITU1, infatti, rivelano che nella maggior parte dei Paesi del mondo le donne sono ancora indietro rispetto agli uomini nel trarre vantaggio dal potere della trasformazione che le tecnologie digitali offrono. Il Gender Gap è in crescita.

Si stima, per esempio, che oltre la metà della popolazione femminile mondiale (52%) non stia utilizzando internet rispetto al 42% degli uomini.

Gli ambiti STEM oggi, e così sarà ancora per molto tempo, offrono numerose opportunità di lavoro, rappresentando i settori maggiormente in crescita. Gli ambiti STEM, quindi, sono in grado di offrire preziose opportunità di carriera anche alle donne, che andranno sempre maggiormente coinvolte.

«Sono felice ed emozionato di aver portato Open Search Network a collaborare con il Comune di Milano. Una città che mi ha adottato da studente nel 1998 e con cui conservo un rapporto molto stretto, nonostante la vita mi abbia portato a risiedere a Londra. HACK@MI permette a Open Search Network e alla piattaforma Open Data Playground di mettere le proprie competenze al servizio di tematiche sociali come la sostenibilità e il futuro. La salvaguardia dell’ambiente è un tema fondamentale, a me molto caro al pari della disparità di genere in ambiti STEM».

Aldo Razzino, fondatore e CEO di Open Search Network.

Razzino ha poi concluso:

«Secondo le indicazione date dall’evoluzione del mercato internazionale, le competenze umanistiche saranno sempre più centrali nella costruzione di un futuro sostenibile. Un futuro in cui l’analisi e la gestione dei dati saranno un perno fondamentale per costruire la nostra evoluzione».

Il sogno HACK@MI comincia quindi a prendere forma. Sarà un evento in grado di unire competenze, innovazione, settore pubblico e settore privato.

Si svilupperà in 10 Data Challenge rivolte a profili STEM(A) chiamati a risolvere, appunto, 10 problemi legati alla sostenibilità, durante le 2 settimane di competizione e la maratona finale.

4 min read

Posts correlati dnl

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi