Food & Beverage - Destinations

Sforno: il giro del mondo in una pizza

By Editorial Team
3 min read
sforno

La pizzeria Sforno, di Stefano Callegari, a Roma, riapre con tante novità.

È uno dei brand più riconoscibili e più amati nel mondo della ristorazione romana. È la pizzeria che, dal 2005, ha accolto clienti da tutta Roma e dal resto della Nazione. Sforno di Stefano Callegari, inventore anche di Trapizzino, torna in una veste completamente rinnovata. Un nuovo e più affascinante marchio al restyling dei locali di Via Statilio Ottato, da un menu più articolato e internazionale all’assetto aziendale dalla visione più ampia.

Sforno: una storia di grande qualità

Quella di Sforno è una storia di grande qualità di prodotto. Sin dall’inizio dell’attività, le pizze preparate a lievitazione naturale, con impasti di farine diversificate, presentano materie prime ricercate lungo tutto il territorio nazionale.

Sforno ha scelto un lievito madre naturale di origine bicentenaria; le migliori passate di pomodoro; il meglio tra i prodotti caseari freschi e utilizza solo olio extravergine d’oliva di origine pugliese.

Nel locale totalmente ristrutturato viene presentata una nuova linea di prodotti: dai classici della tradizione alle pizze gourmet fino all’assoluta novità internazionale.

Sforno: giro del mondo in una pizza

Il nuovo menu mostra, infatti, il giro del mondo in una pizza. Una selezione d’ingredienti che conferiscono alle pizze nomi affascinati come Beirut; BBB; Grenwich; Malgascia-Madagascar; Messico e Nuvole; per citarne alcuni.

sforno

È evidente che, a ogni nome di prodotto, corrisponda almeno un elemento legato al suo territorio di riferimento.

Particolare menzione a due pizze internazionali: la Bari-Mosca e la Zero 2. Si possono considerare, infatti, un viaggio ancora più particolare. Una food experience che le porta nel top di gamma della proposta di Sforno. Caviale Calvisius per la prima e Foglia Oro 24 carati, per la seconda; accentuano un percorso gustativo per clienti attenti, curiosi, motivati. Gli ingredienti di queste due pizze ne fanno un’assoluta novità nel panorama nazionale. Non mancano le pizze tradizionali romane. Le quali rappresentano un elemento differenziante rispetto al già visto, al già provato. Sono la firma di Callegari e del suo amore per Roma, anche fuori le sue mura.

sforno

La firma di Stefano Callegari

Non si può parlare di Sforno senza citare la maestria di Stefano Callegari. Primo pizzaiolo in Italia ad aver ottenuto gli ambiti tre spicchi nella guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso. A oggi è l’unico con più di un ristorante ad avere quel riconoscimento. Il suo talento, la conoscenza delle materie prime e l’attitudine imprenditoriale, l’hanno portato ad aprire altri locali a Roma e fuori Roma.

È il caso della Puglia, ad esempio. Sforno, infatti, è presente anche in una delle piazze più belle di Martina Franca (TA), perla della Valle d’Itria; visitata ogni anno da innumerevoli turisti alla ricerca della pugliesità, del gusto, della classe. La scelta di aprire nel territorio pugliese è quella di rispondere alla domanda di un pubblico sempre più internazionale che riconosce, come Stefano, nella Puglia, la regione più bella del mondo. Non solo. Molti dei prodotti usati nell’attività di Sforno provengono da una terra magica, cui l’artista restituisce il suo know-how in un circolo virtuoso.

sforno

Il pubblico di Roma e della Puglia è, pertanto, invitato a ri-scoprire Sforno nella sua filosofia di gusto. Lo stile è cambiato, la qualità è la stessa che ha portato Stefano Callegari agli onori dei templi del food. Con un ingrediente in più: il giro del mondo in una pizza.

3 min read

Next

Questo sito utilizza cookies al fine di personalizzare la tua navigazione, raccogliere le tue preferenze e mostrare annunci personalizzati. Cliccando sul tasto “Ok” e proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies come specificato nell’ informativa privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi